Informazioni Utili sul Kenya

Tutto quello che è bene sapere.

Il Kenya

Il Kenya (in swahili Jamuhuri ya Kenya, in inglese Republic of Kenya o semplicemente Kenia) è uno Stato dell’Africa Orientale, confinante a nord con Etiopia e Sudan del Sud, a sud con la Tanzania, a ovest con l’Uganda, a nord-est con la Somalia e bagnato ad est dall’oceano Indiano. Nairobi ne è la capitale e la città più grande.

Informazioni tratte da Wikipedia, per approfondire clicca qui

Lingue

Le lingue ufficiali del Kenya sono l’Inglese e lo Swahili. Sulla costa per motivi turistici è parlato anche l’Italiano.

La Valuta

La moneta ufficiale del Kenya è lo Scellino Keniota (KEs). Negli alberghi e per l’acquisto dei Safari è possibile usare l’Euro e le carte di credito. Non avrete comunque nessuna difficoltà nel cambiare la valuta al vostro arrivo. Per informazioni rivolgetevi pure alla Reception.

Potrete portare con voi l’equivalente di 5000 dollari americani (circa 3500 euro) e vi ricordiamo che è vietata l’esportazione dello scellino, quindi cambiate prima ripartire.

Qui sotto trovate l’attuale cambio ufficiale.

Meteo

Il clima sulla costa è generalmente caldo e umido ma viene mitigato dalla brezza marina che lo rende piacevole e sopportabile.
La minima e massima annuale sono rispettivamente di 20° (notturna) e di 33° (diurna) a Watamu.
La temperatura dell’acqua marina varia tra i 25° e i 30°, è sempre piacevole fare il bagno.

La stagione delle grandi piogge va da Aprile a Maggio, mentre abbiamo isolati rovesci tra Novembre e Dicembre.
Nelle zone interne il clima è più secco e arido.
Sugli altipiani può essere fresco soprattutto di notte.

Di seguito potete trovare il Meteo della zona.

Fuso Orario

In Kenya il fuso orario è il GMT +3.

Rispetto all’Italia bisogna quindi aggiungere 2 ore con l’ora solare e 1 ora con l’ora legale.

Di seguito potete vedere l’orario attuale.

ITALIA

KENYA

Telefonia e Internet

Il Kenya è in uso la rete cellulare GSM e in molte zone anche il 3G.
E’ quindi possibile comprare una sim locale (anche microsim) nel caso vogliate navigare dal vostro cellulare.

Per chiamare l’Italia dal Kenya usare il prefisso 0039.
Per chiamare il Kenya dall’Italia usare il prefisso 00254.

Al Barracuda Inn è disponibile il collegamento a Internet a pagamento in zona Reception.

Elettricità

La corrente elettrica è a 240V con attacco di tipo inglese. Conviene munirsi di adattatore prima di partire o potrete comunque acquistarne uno in loco.

Documenti

Per entrare in Kenya è necessario il passaporto con almeno 6 mesi di validità residua e 2 pagine libere per i timbri.

Al momento il costo del vistro di ingresso è di euro 40 mentre la tassa di uscita è di euro 20. Questi importi possono essere soggetti a variazione. Spesso con i pacchetti acquistati in agenzia queste due tasse sono comprese. Informarsi prima della partenza.

Sanità

In Kenya non vige l’obbligo di nessuna vaccinazione. Per persone con condizioni di salute particolari consigliamo di consultare il proprio medico curante o la asl locale per la profilassi antimalarica o per l’epatite A e B.

Per evitare problemi gastrointestinali consigliamo di bere solo acqua in bottiglia o filtrata (senza ghiaccio) e di evitare di mangiare cibi crudi o acquistati da bancarelle per strada e in generale in locali con scarse condizioni igenico-sanitarie.

Per persone affette da particolari patologie è consigliabile portare con se una scorta sufficiente di medicinali difficilmente reperibili in loco. Per medicinali quali metadone o psicofarmaci informarsi presso l’ambasciata keniota a Roma su divieti e procedure di importazione bel paese.

In generale portare con se i farmaci generici di uso più comune, crema solare ad alta protezione, crema doposole, crema antiscottature, occhiali da sole con protezione UV.

In caso di febbre improvvisa non assumere antibiotici generici ma consultare un medico locale per accertare che non si tratti di malaria.

Dato l’alto costo delle prestazioni mediche di livello europeo e dei rimpatri sanitari, per la propria tranquillità si consiglia di stipulare un’assicurazione con massimali adeguati e anticipo spese mediche prima della partenza.

Abbigliamento

Oltre al comune abbigliamento da mare, si consiglia di portare un capo più pesante per le serate più fresche o per i safari. Durante la stagione delle piogge è consigliata una giacca antipioggia.

Data la presenza della barriera corallina è consigliato l’uso delle scarpette di gomma durante il bagno e le passeggiate con la bassa marea per evitare tagli, escoriazioni e punture di animali talvolta anche molto serie.

Sicurezza

Il Kenya è un paese povero, è sconsigliato ostentare ricchezza, mostrare di aver denaro o indossare preziosi. Bisogna prestare attenzione anche a visitare da soli zone degradate, zone isolate o girare di notte.

Prestare attenzione al proprio bagaglio e in caso di furto o rapina non opporre nessuna resistenza per non provocare reazioni violente. Rivolgersi al servizio generale di emergenza 999.

Con un piccolo supplemento è possibile avere la cassaforte nella vostra stanza d’albergo dove custodire denaro, preziosi e documenti. Rivolgersi alla Reception per maggiori informazioni.

Il Kenya ha una vasta presenza di fauna selvaggia, in mare non toccate niente con le mani e usate scarpette di gomma per evitare punture di pesci o creature velenose.

Affrontate immersioni e safari solo con agenzie qualificate e con esperienza che eviteranno le situazioni di pericolo e sapranno fronteggiare adeguatamente eventuali imprevisti. Non lasciatevi tentare da pochi euro di risparmio, qualità e sicurezza prima di tutto, non è su questo che si può fare economia.

In generale prestate attenzioni a truffe o raggiri. Non date troppa fiducia a persone sconosciute che vi propongono offerte o affari allettanti con fare amichevole. Ricordatevi che per fare amicizia ci sono altri modi che non prevedono interessi economici.

Per evitare di turbare la sensibilità locale evitate di girare in costume nei villaggi o nei centri città. Prima di fotografare qualcuno o la sua proprietà è consigliabile chiedere il permesso.

Spesso un po’ di prudenza e buon senso possono evitare di rovinare una magnifica vacanza.